Bloggin Madrid

Cosa fare a Natale a Madrid

Categoria: Divertimento dicembre 23, 2015

Il Natale a Madrid inizia ufficialmente l’ultimo venerdì del mese di novembre, quando le luci di tutti i colori inondano strade, piazze, edifici… Si tratta di un collage di parole, simboli, forme geometriche o rami d’albero, creato dagli stilisti Ángel Schlesser, Hannibal Laguna, Purificación García e Ana Locking, dagli architetti Sergio Sebastián, Teresa Sapey e Ben Busche e dal disegner grafico Roberto Turégano.

Per non perdere nessun dettaglio, ti consiglio di salire sul Navibús, che parte da Plaza de Colón (calle Serrano, 30) tutti i giorni dal 3 dicembre al 6 gennaio 2016, dalle 18 alle 23, tranne i giorni 24 e 31 dicembre e il 5 gennaio. Se decidi di fare il percorso  a piedi, sono da vedere assolutamente l’albero di Natale a Puerta del Sol e le decorazioni della Puerta de Alcalá, del Palacio de Cibeles e della Plaza Mayor.

In questa piazza si svolge uno dei mercatini di Natale più famoso della città, specializzato in decorazioni natalizie per la casa (aperto dal 27 novembre al 31 dicembre, dalle 9 alle 22).

Gli altri eventi da non perdere  

Se sei un appassionato di presepi, ti raccomando di visitare quelli della Casa de la Villa, il Museo de San Isidro, il Museo de Historia de Madrid e di CentroCentro Cibeles.

Se vuoi conoscere il design spagnolo, dei creatori emergenti e dei veterani, e magari fare un regalo speciale questo Natale, dovrai visitare il Mercatino Natalizio del Mercato del Design che offre le ultime tendenze con un grande assortimento di prodotti, laboratori culinari e floreali, gastronomia gourmet e musica dal vivo (dal 9 dicembre al 5 gennaio en calle San Lorenzo). Inoltre il mercatino ritorna il 2 e il 3 gennaio a Matadero Madrid, per permettere a madrileni e visitatori di realizzare i loro acquisti per l’Epifania (Reyes).

 

Inoltre, ti segnalo il mercatino di artigianato di Plaza de España e quello di Plaza Santa Cruz, specializzato in parrucche e scherzi, se vuoi farti coinvolgere dallo spirito natalizio madrileno. Infatti, i madrileni sono soliti festeggiare così il Giorno dei Santi Innocenti (28 dicembre) e tutta l’epoca natalizia.

Se sei un amante del collezionismo e dell’arte, dal 16 al 20 dicembre hai un appuntamento con la Fiera delle Antichità, delle Gallerie d’Arte e del Collezionismo, che viene organizzata nella zona fieristica madrilena. Vi troverai arredamento, oggetti vintage o archeologici e articoli degli anni ‘60 e ‘80.

Pasea Madrid (Passeggia per Madrid), così si chiama l’apertura del Paseo del Prado ai pedoni, tutte le domeniche mattina, amplia l’orario di apertura il 27 dicembre, dalle 10 alle 20. Per quest’occasione si installerà una grande pista da ballo all’aria aperta, con musiche del mondo e dj set.

Un altro punto nevralgico del Natale a Madrid sarà Madrid Río, che dal 26 al 28 dicembre alle 18 ospita la “Jinkana lumínica”, un’azione collettiva e sincronizzata che pemetterà di  illuminare parte di questa zona tramite varie attività sportive, dando vita a uno spettacolo in cui disegn, cultura e sport convivono nello spazio urbano.

Tra le esposizioni che puoi visitare durante l’epoca natalizia a Madrid, ti raccomando Kandinsky, Munch, Ingres, Picasso e il cubismo nella Collezione d’Arte ABANCA (fino al 13 dicembre al Museo Thyssen), Titanic, Alvar Aalto, Theo JansenIllustrazione per Ragazzi: Eccellenze italiane.

Appuntamenti musicali

Se sei un appasionato di musica classica, ti segnalo l’omaggio di Lucas Vidal a John Williams, il grande genio della composizione di musica per il cinema (25 dicembre Teatro de la Zarzuela); e il Gran Concerto di Capodanno – Strauss Festival (20, 26 e 27 dicembre all’Auditorio Nacional), una delle produzioni di maggior successo d’Europa, composta da una selezione dei migliori valzer, polche e marce di Johann Strauss.

Inoltre, il 23 dicembre, il Concerto di Natale al Teatro de la Zarzuela rende omaggio a due referenti essenziali del cosiddetto ‘género chico’: Carlos e Guillermo Fernández Shaw. Con la direzione musicale di Cristóbal Soler e la direzione di scena di Javier de Dios, si interpreteranno Los flamencos, un sainete in due atti di Federico Romero e Guillermo Fernández-Shaw, con musica di Amadeo Vives, e La buena ventura, una zarzuela in un atto e cinque scene di Luis López Ballesteros e Carlos Fernández Shaw, con musica di Amadeo Vives e José María Gervós.

La musica italiana sarà protagonista il 12 dicembre presso l’Auditorio Sur di Ifema, grazie al Concerto di Natale 2015 del Com.it.es di Madrid. Il programma prevede l’esecuzione di brani degli autori italiani Rossini, Corelli, Boccherini e Bottesini dal Quintetto d’Archi Itañol, composto dai maestri Saverio Ruggieri al contrabasso, Stefano Postinghel, violinista concertino, membro della Orquesta Nacional de España e Marco Scalvini, violino della Orquestra de Badajoz, Giovanna Azzone, viola che collabora con la Orquestra de Pamplona e diverse formazioni di musica da camera in Spagna e Italia, e Misael Lacasta, violoncello Concertino della Orchestra Cherubini del Mº Riccardo Muti e attualmente concertista.

Ti piace il flamenco? Non perderti lo spettacolo Zambomba Flamenca al Teatro La Latina (dal 21 al 29 dicembre); e il doppio programma che si svolge al Teatro Monumental (12 e 13 di dicembre), due serate per godersi il meglio del genere e un omaggio a tutti coloro che lo hanno reso grande.

Come ogni Natale, le migliori voci del gospel tornano a Madrid, grazie al Festival del Gospel, che ha luogo al Fernán Gómez Centro Cultural de la Villa, dall’11 al 20 dicembre.

Se sei un affezionato di musica portoghese, l’appuntamento da non perdere è quello dell’11 dicembre al Conde Duque. Sérgio Godinho, una delle figure più importanti della musica portoghese, uno dei grandi cantautori della Rivoluzione dei Garofani, presenta i brani del suo ultimo successo, Libertad.

In  famiglia

Se sei in vacanza con i tuoi bimbi, senza dubbio gli farà piacere passare per Cortylandia (all’entrata del centro commerciale Corte Inglés della calle Maestro Victoria), una vera e propria istituzione, per grandi e piccini, del Natale a Madrid.

A CentroCentro Cibeles gli darà il benvenuto il White Bouncy Castle di William Forsythe (Galería de Cristal del 23 dicembre al 4 gennaio, de 10 a 20, 1 euro), un castello gonfiabile disegnato dal coreografo americano William Forsythe, in cui i bambini possono creare le loro proprie coreografie e l’albero riciclato “Natale a pedali”, un albero costruito con scatole di cartone e illuminato tramite l’energia prodotta dalle biciclette (ingresso libero).

I personaggi di Disney giungono a Madrid grazie al tour più lungo d’Europa, Disney Live! Mickey’s Music Festival, una grande produzione che comprende le canzoni più famose di Walt Disney e le combina con ritmi hip hop, country, pop, swing, rock e reggae (dal 5 all’8 dicembre a Ifema).

Navidades en el Price (Feste di Natale al Price) è uno degli spettacoli più attesi di Madrid a Natale. Si tratta di uno show per famiglie, che riunisce alcuni dei migliori professionisti del mondo circense dell’attualità (dal 4 dicembre al 10 gennaio).

Ti consiglio inoltre, di andare a vedere 100% burbujas (100% bolle) è un bello spettacolo di teatro per bambini mai visto prima, creato da David Vega e Juanfran Dorado, che propongono una storia ricca di poesia, umorismo e lezioni scientifiche (dal 23 dicembre al 7 gennaio al Teatro Lara).

Se visiti Madrid per l’Epifania, l’appuntamento da non perdere è la sfilata dei Re Magi, il 5 gennaio. La sfilata, che quest’anno ha come tema il viaggio, parte alle 18:30 da Plaza de San Juan de la Cruz e passa per il Paseo de la Castellana fino ad arrivare a la Plaza de Cibeles.

Ah! Quasi dimenticavo un dato importante sul capodanno a Madrid. Una delle tradizioni spagnole più radícate è quella di mangiare dodici chicchi d’uva alla Puerta del Sol, la notte del 31 dicembre e anche quella precedente del 30, quando si svolge la prova dei rintocchi. Conosci un’altra città dove il capodanno si festeggia doppio? Credo proprio di no. La fiesta a Madrid è un’istituzione.

Tags: , , ,
 
Top