Morena Morante Morena Morante

Alla scoperta della calle Argensola

Categoria: Mangiare e bere, Shopping ottobre 27, 2016

Dray Martina

Dray Martina

Continuiamo le nostre passeggiate per alcune delle strade più interessanti di Madrid. Oggi vi invito a conoscere la calle Argensola, nel bel mezzo dell’elegantissimo quartiere Las Salesas.   

Iniziamo con una bella colazione in un luogo raffinato: Sugar Factory Cupcakes. Come dice il suo stesso nome, la sua specializzazione sono i cupcakes. Ogni giorno ne elaborano tra 10 e 12 qualità diverse. Non saprei dirvi qual è il mio preferito, lasciatevi guidare dall’istinto, fate attenzione però, possono creare dipendenza!!

Prima di proseguire con lo shopping, vi consiglio di fare una ‘fermata tattica’ a La flor del pan (Calle Argensola, 17) , un’antico panificio che ancora oggi prepara il pane in modo artigianale. Prendete una empanada gallega da portare via, per coprire quel languorino della tarda mattinata…

Come promesso, vi segnalo alcuni negozi da non perdere, che si trovano lungo questa strada. Da Nice Things, punto vendita della stilista Paloma Santaolalla, potete acquistare vestiti, scarpe e accessori da donna; e da Eleonora Amadei, oltre a vestiti da donna, troverete delle bellissime borse di Pertergaz.

Se volete portare con voi un ‘souvenir fashion’, vi consiglio di andare da Lemoniez, il negozio dello stilista di San Sebastián Fernando Lemoniez. La linea per bambine, Señorita Lemoniez, vi conquisterà!!

Se preferite acquistare degli abiti di marche internazionali, esclusive e meno conosciute in Europa, vi suggerisco di visitare Colour Nude, un negozio di tre piani in cui la maggior parte degli articoli esposti proviene da New York o Hong Kong.

Se state cercando qualcosa di originale per la vostra casa, fate un salto da El Atelier de Argensola, specializzato in mobili d’epoca e lampade.

Se siete degli appassionati di formaggi, la vostra fermata obbligatoria è Quesos Poncelet. Offre più di 350 varietà: francesi (brie, camembert, livarot o roquefort), italiani (gorgonzola, parmigiano o mozzarella), inglesi (chester o stilton), olandesi (Edam), svizzeri (emmenthal o gruyère) e gli spagnoli (i galiziani de tetilla, San Simón o Ulloa, l’asturiano Cabrales, il basco Idiázabal, i mancheghi e il formaggio dell’Estremadura, torta del Casar). Inoltre, potrete acquistare paté, marmellate, mieli, membrillo, champagne, dattili, noci, salmone, acciughe, insaccati spagnoli e gelati atigianali.

E se siete degli amanti del the, dovete assolutamente entrare da Ámate, un autentico tempio di questa bevanda. È impossibile uscire a mani vuote!!

Per la pausa pranzo vi propongo tre luoghi. Uno di essi è Dray Martina, uno dei ristoranti di moda del momento, dallo stile vintage in cui prevale il legno bianco. La sua cucina è mediterranea, non mancano le tapas  e qualche piatto da condividere.

Se preferite qualcosa di più tipico, optate per La Taberna de Argensola, che da 60 anni serve alcuni dei migliori callos e mollejas di agnello di Madrid.

Se avete voglia di fare uno spuntino veloce e leggero, vi consiglio di fermarvi da Petit Appetit. Sono ottimi le insalate, i sandwiches, i wraps e i carciofi.

Avete voglia di farvi coccolare un pò? Nails Beauty (Calle Argensola, 26), specializzato in manicure e pedicure, è il luogo ideale dove poterlo fare.

La nostra passeggiata per calle Argensola termina con un cocktail da Marujita Restobar, il miglior modo per iniziare a familiarizzare con la notte madrilena, non credete?

Tags: , , , ,