Morena Morante Morena Morante

Madrid per amanti dell’arte

Categoria: Arte e cultura febbraio 22, 2016

ARCOmadrid

ARCOmadrid

Se sei un appassionato d’arte devi assolutamente visitare alcune delle gallerie più celebri della città. Queste non solo accolgono durante tutto l’anno mostre di artisti locali e internazionali di prestigio o emergenti, ma rappresentano anche un’ottima occasione per conoscere il panorama artistico spagnolo e madrileno attuale.

L’habitat naturale delle prime gallerie d’arte contemporanea madrilene sorte negli anni ‘60 fu il barrio de Salamanca. Una delle più emblematiche di quell’epoca era Juana Mordó, che fino al 1995 promosse l’opera di artisti significativi come Antonio López, Saura o El Equipo Crónica. A metà degli anni ‘80, molti artisti e collezionisti optarono per espandersi nel barrio de Chueca e nei dintorni della plaza de Alonso Martínez. E oggigiorno sono il Barrio de Las Letras, Lavapiés e Malasaña le nuove aree di fermentazione artistica.

Tra Chueca e Alonso Martínez si trovano due delle gallerie più rinomate di Madrid: Marlborough e Juana de Aizpuru. La prima – ha sedi in tutte le principali città europee e nordamericane ed è una delle gallerie più famose al mondo – si dedica a due diversi tipi di attività, la compravendita di dipinti antichi e di quadri e sculture dei secoli XIX e XX e la rappresentanza di un ampio gruppo di artisti contemporanei di Europa, Stati Uniti, Sudamerica e Asia. Nell’accademia artistica Marlborough spiccano i nomi di Darío Villalba, Juan Muñoz o Juan Genovés.

Juana de Aizpuru, che ha già superato i quarant’ anni di attività, si è specializzata nelle nuove tendenze internazionali e nel collezionismo, infatti Juana de Aizpuru è una delle maggiori collezioniste europee. Ha scoperto alcuni degli artisti spagnoli più radicali dell’ultima decade, come Cristina Lucas, Dora García o Ana Laura Aláez. Inoltre ha accolto i nomi fondamentali della fotografia documentaria come Alberto García Alix e Cristina García Rodero.

Prima di dirigerti verso il Barrio de las Letras e Lavapiés, ti consiglio di visitare anche Mondo galería, che è solita accogliere delle esposizioni molto interessanti, imperdibili per gli amanti della fotografia, e la galleria Elvira González. In quest’ultima sono entrati a far parte di recente autori come Miquel Barceló, Chema Madoz e Robert Mapplethorpe.

La Fábrica è un’altra tappa obbligatoria per coloro che apprezzano la fotografia. Questa galleria (l’organizzatrice del Festival PHotoEspaña) ospita inoltre, una libreria specializzata in fotolibri e una caffetteria.

Se ti piacciono l’avanguardia storica e l’arte moderna internazionale, ti raccomando di andare alla galleria Leandro Navarro, che dispone di opere di Dalí, Picasso, Juan Gris e Joan Miró.

Swinton y Grant Gallery è una delle ultime arrivate a Lavapiés. Si tratta di uno spazio di 200 metri quadrati che ospita una libreria, una caffetteria e due sale dedicate ai nuovi codici e linguaggi artistici, come comics e street art.

Sempre nel quartiere multiculturale di Lavapiés, nella zona delle gallerie limitrofe al Museo Reina Sofía, si trova la Galleria d’Arte Espacio Mínimo, che fin dall’inizio si è occupata di promuovere le più recenti proposte scultoree, sia nazionali sia straniere.

Sulla stessa via, Doctor Fourquet, possiamo visitare lo spazio di Helga de Alvear, una delle gallerie più affermate e di maggiore tradizione del panorama spagnolo, riconosciuta anche a livello internazionale. Infatti la magnifica collezione d’arte contemporanea che è ospitata qui viene chiesta in prestito dalle gallerie di tutto il mondo. La sua collezione dispone di oltre 2.500 opere di artisti nazionali e stranieri. Negli ultimi anni si è concentrata soprattutto su fotografia, video e installazioni, oltre che sui linguaggi concettuali.

Terminiamo il nostro percorso artistico a Malasaña, alla galleria  specializzata in street art Espositivo, di recente creazione. Borondo, l’italiano NemO’s, Desi Civera, An Wei e Rosh333 e Okuda sono alcuni degli artisti che sono soliti esponere qui. Rosh333 e Okuda sono gli autori del bellissimo murale dedicato a Paco de Lucía nell’omonima stazione del metro della Línea Zero.

Ti piacerebbe conoscere l’offerta d’arte contemporanea madrilena insieme a un esperto? Consulta la web di ART GALLERY TOUR, che realizza delle visite guidate attraverso gallerie e ferie specializzate. Questa associazione dispone anche del Personal Art Shopper, un servizio di consulenza per l’acquisto di opere d’arte e la creazione di una collezione.

Nel caso in cui stessi pensando di investire in arte, ti segnalo inoltre, alcuni appuntamenti da non perdere, come ARCO, Art Madrid o Apertura.

Tags: , , ,