Morena Morante Morena Morante

Madrid da paura

Categoria: Arte e cultura ottobre 31, 2016

Da un pò di tempo a questa parte la nostra festività dei morti si incrocia con quella di Halloween. E ho pensato di proporvi una passeggiata per il Madrid misterioso, quello dei duendi e dei fantasmi. Lettura consigliata per i più intrepidi.

Uno dei misteri più famosi è quello di Raimunda, la figlia dei Marchesi de Linares. Si dice che il suo spirito girovighi per il Palacio de Linares, sede della Casa de America, a causa di una morte violenta ad opera dei suoi genitori, José y Raimunda. Questi ultimi scoprirono una volta  sposati di essere fratelli, il Papa León XXIII gli concessse la possibilità di vivere insieme in castità, ma i marchesi non riuscirono a frenare la loro passione e misero al mondo Raimunda e per cancellare la prova del loro incesto la uccisero e la seppellirono tra le mura del palazzo.

Un altro dei luoghi di Madrid avvolto dal mistero è la Casa de las siete chimeneas nella Plaza del Rey sede del Ministerio de Cultura. Questo edificio storico costruito ai tempi di Felipe II ha visto passare tra le sue mura storie d’amore, gelosia, sconvolgimenti politici e le scoperte di diversi cadaveri morti in circostanze sospette. Si dice che una giovane in camicia da notte esigendo giustizia è solita girovagare per le stanze dell’edificio.

Se visitando il Reina Sofía hai come l’impressione di notare una presenza paranormale, probabilmente si tratta di Ataulfo, uno spirito che abiterebbe nel museo fin da quando questo era l’Ospedale Generale di San Carlo. Narra la leggenda che in questo luogo accaddero molte morti e che Ataulfo sia il principale responsabile.

Al Duende de El Retiro gli è persino stata dedicata una statua (puoi vederla nell’antica Casa de Fieras). Questo peculiare personaggio di piccola statura – lo descrissero così i lavoratori del parco che dissero di averlo visto – aveva l’abitudine di disporre i fiori e di cambiargli il colore tutte le mattine, per rendere più piacevoli le passeggiate del re Felipe V. Quando il parco venne aperto al pubblico, molte coppie di innamorati ebbero come l’impressione di notare la presenza di questo duende e la leggenda vuole che  le coppie che hanno la fortuna di avvistarlo avranno una relazione stabile e felice. Come si suol dire, tentar non nuoce…. In bocca al lupo!!

Anche El Rastro avrebbe la sua anima in pena che girovaga per le case della zona. Sarebbe quella di un conciatore di pelli morto in un incidente di traffico nella  Ribera de Curtidores.  E persino il Palazzo Reale è stato preda di demoni e spettri durante la sua costruzione, tra il 1738 e il 1764. Narra la leggenda che Felipe V dovette fare benedire i lavori e gli operai da un sacerdote, perchè gli operai si negavano a portare a termine i lavori.

Anche per la costruzione de La Casa de Correos fu necessario l’intervento di un prete e la benedizione dell’edificio. Si dice che uno spettro fosse in disaccordo sull’elezione del direttore dei lavori – Marquet invece che Ventura Rodríguez – e che questi avesse minacciato gli operai di scatenare la furia degli spiriti se avessero proceduto con i lavori.

 

 

Tags: , , ,