Morena Morante Morena Morante

22 ragioni per visitare Madrid nel 2017

Categoria: Arte e cultura, LGTB, Sport gennaio 25, 2017

Madrid andrebbe visitata 365 giorni all’anno, tutti gli anni, ma è pur vero che a volte bisogna avere una ragione o una scusa per organizzare un viaggio… E io ho deciso di dartene 22.

Quest’anno Madrid accoglie il World Pride. La capitale spagnola sará l’epicentro mondiale del Gay Pride, dal 23 giugno al 2 luglio. Si prevede che circa 3 milioni di persone invadiranno Chueca. Se ogni anno questo evento è uno degli imperdibili dell’estate madrilena, nel 2017 questa festa di dimensioni mondiali promette di essere la più divertente e disinibita della città per eccellenza.

 

La Plaza Mayor, uno dei luoghi più emblematici di Madrid e simbolo della Madrid degli Asburgo, celebra il suo quattrocentenario nel 2017. Sono tantissimi gli eventi programmati per festeggiare quest’evento: spettacoli, concerti, esposizioni… Seguici sul blog per essere il primo a conoscere tutte le novità!

Nel 2017 riapre il Teatro Coliseum e lo farà il 7 marzo con il musical Mamma Mia!. Altro appuntamento da non perdere per amanti dei musical è Billy Elliot al Nuevo Alcalá (dal 5 ottobre).

Agli appassionati di musica, consiglio di prendere carta e penna – o lo smartphone – e di annotare i concerti che segneranno l’agenda del 2017: Bruno Mars al Wizink il 3 aprile (sold out); Simple Minds al Teatro Circo Price il 2 maggio; Placebo al Wizink il 4 maggio; Pat Metheny all’Auditorio Nazionale il 28 maggio; Guns n’ Roses allo stadio Vicente Calderón il 4 giugno; Aerosmith all’Auditorium Miguel Ríos di Rivas il 29 giugno; e Deep Purple al WiZink il 3 de julio. Inoltre, nel 2017, dal 6 all’8 luglio, ritorna a La Caja Mágica il Festival Mad Cool, che prevede le esibizioni di Foo Fighters, Green Day, Kings of Leon, Wilco, Belle & Sebastian, Alt-J o Dinosaur Jr.

Il 2017 sarà un grande anno anche per le pinacoteche del Paseo del Arte. Il Prado accoglie dal 4 aprile Visioni del mondo ispanico, una selezione di circa 200 opere provenienti dalla Hispanic Society of America, un’istituzione che possiede le collezioni di arte spagnola, portoghese e dell’America Latina più importanti al di fuori della penisola iberica. L’esposizione comprende reperti archeologici, arte islamica e medievale spagnola, opere del Siglo de Oro e dell’arte coloniale e del XIX secolo latinoamericano e pittura spagnola dei secoli XIX e XX.

Museo Reina Sofía (©José Barea, Madrid Destino)

Museo Reina Sofía (©José Barea, Madrid Destino)

Dal 5 aprile il Reina Sofía ospita invece Piedad y terror en Picasso, una mostra che rende omaggio agli ottanta anni di Guernica – il quadro fu esposto per la prima volta all’Esposizione Internazionale di Parigi nel 1937 – e ai 25 anni della sua presenza nel museo madrileno. L’esposizione riunisce 150 lavori del pittore malagueno che procedono da tutto il mondo e espongono l’estetica di Picasso prima e dopo Guernica.

Anche il Thyssen celebra un anniversario, quello dei suoi 25 anni, e lo festeggia con una retrospettiva su Rafael Moneo, autore dell’edificio, dal 21 marzo all’11 giugno; la mostra Il Rinascimento a Venezia che comprende opere di Tiziano, Tintoretto o Veronese (dal 20 giugno); e l’esposizione Picasso/Lautrec, in sui si mostra la relazione tra i due grandi artisti (dal 17 ottobre).

Le altre mostre da non perdere quest’anno a Madrid sono la retrospettiva su M.C. Escher, da febbraio alla nuova sala di esposizioni Palacio de Gaviria e Bacon. La questione del disegno, dal 13 febbraio al Círculo de Bellas Artes.

Nel 2017 il Teatro Real inizia la sua programmazione prevista per festeggiare i suoi 200 anni. Tra le produzioni più significative ti segnalo Billy Budd (dal 31 gennaio al 28 febbraio), Bomarzo (dal 24 aprile al 7 maggio) e Madame Butterfly (dal 27 giugno al 21 luglio).

Se ti piace il calcio di sicuro hai già trovato la tua buona ragione per venire a Madrid nel 2017… Ai più smemorati ricordo gli appuntamenti con la Champions League dei prossimi mesi: Real Madrid-Napoli (15 febbraio) e Atlético de Madrid-Leverkusen (15 marzo).

 

 

Tags: , , , , ,