Bloggin Madrid

Mentre aspetti l’aereo…

Categoria: Bambini, Mangiare e bere, Shopping maggio 5, 2017

Negli ultimi anni gli aeroporti stanno subendo un’importante trasformazione: da luoghi di passaggio a centri ricreativi e commerciali. Alcuni sembrano delle vere e proprie città dove è possibile comprare e fare di tutto. Quello di Madrid non è da meno.  Se il tuo aereo parte con ritardo, se devi aspettare una coincidenza con un altro volo o se arrivi in anticipo sulla partenza del tuo aereo e non hai fatto in tempo ad acquistare qualche souvenir, queste sono le cose che puoi fare all’aeroporto Adolfo Suárez Madrid-Barajas.  

Se sei un appassionato d’arte ti consiglio di non perderti la mostra della Collezione d’Arte Contemporanea della Fondazione Aena, che riunisce dipinti e sculture spagnole e ispanoamericane della seconda metà del XX secolo. Tra di esse, è possibile ammirare opere di artisti di grande prestigio internazionale, come: Rapto de Europa di Fernando Botero (Terminal 1), Tres Damas di Manolo Valdés (Terminal 4) o il murale di Oswaldo Guayasamín (Terminal 4).

Inoltre nella zona di acceso al Terminal 2, dal metro e dal parcheggio P2, vi è un’area dedicata alle esposizioni temporanee, principalmente di artisti giovani o poco conosciuti.

Per la gioia di coloro che amano lo shopping, l’aeroporto accoglie duty free, negozi di souvenir, delicatessen, profumi, cosmetica, etc.

 

Se non hai fatto in tempo a comprare la maglietta di Cristiano Ronaldo e compagnia in città, potrai farlo nel punto vendita ufficiale del Real Madrid che si trova al Terminal 4, alle zone d’imbarco J o R.

Oltre ai negozi di marche internazionali, come Bvlgari, Salvatore Ferragamo o Victoria’s Secret, potrai visitare quelli di alcuni dei brands spagnoli più prestigiosi, come Adolfo Dominguez (Terminal 1 zona d’imbarco B e Terminal 2 zona d’imbarco D), Loewe (Terminal 4 zona d’imbarco J), Tous (Terminal 3 zona d’imbarco E), Uterqüe (Terminal 4 zona d’imbarco J) e Zara (Terminal 4 zona d’imbarco J).

Per fare uno spuntino veloce ma non per questo meno delizioso, puoi fermarti da 100 Montaditos (Terminal 2 zona d’imbarco D) o da MasQMenos (Terminal 4 zone d’imbarco J e S), specializzati in tapas; e a La Bellota (Terminal 4 zona pubblica al secondo piano), che serve piatti elaborati con jamón ibérico.

Se ti va di mangiare qualcosa di più elaborato ti raccomando di andare da Kirei by Kabuki (Terminal 1 zona d’imbarco B e Terminal 4 zona d’imbraco J), un locale che offre ricette giapponesi e mediterranee e esibizioni di show cooking dei suoi sushi men; o da Gastro Hub (Terminal 4 zona pubblica al secondo piano), il cui menú prevede tapas d’autore e porta la firma del chef Paco Roncero.

Per dire addio a Madrid nel modo più tipico, fermati da Mahoudrid (Terminal 1 zona pubblica al pian terreno; Terminal 4 zona pubblica al pian terreno; Terminal 2 zona pubblica al secondo piano; Terrminal 3 zona d’imbraco D) e chiedi una birra e una tapa. E se vuoi bere un buon caffè o un buon cappuccino, puoi dirigerti da Espression Lavazza (Terminal 1 zone d’imbarco C e B; Terminal 4 zona pubblica al secondo piano).

Se viaggi in famiglia puoi visitare l’area infantile (Terminal 2 al primo piano) o uno dei due asili nidi (Terminal 4 al primo piano e Terminal 2 zona d’imbarco C) che prestano i loro servizi gratuitamente tra le ore 8 e le 20. Qui i bambini possono dormire in culle, fare il bagno o essere cambiati.

Se hai bisogno di utilizzare Internet, puoi usufruire delle zone di connessione Wi-Fi, a disposizione di quei viaggiatori che hanno un computer portatile o PDA.

Se hai il privilegio di viaggiare in prima classe o classe business, cerca la tua zona VIP e buon relax!

Tags: , , ,
 
Top