Bloggin Madrid

Matadero Madrid, il ‘place to be’

Categoria: Arte e cultura, Divertimento luglio 28, 2015

Non è famoso come il Prado, non si trova a due passi dal centro come il Palazzo Reale, non è su tutte le guide turistiche come La Cibeles, eppure Matadero Madrid è un luogo unico nel suo genere che vale assolutamente la pena visitare.

 

Con ingresso gratuito – spero ancora per molto tempo -, Matadero Madrid  è un centro culturale sorto dalle ceneri dell’ex mattatoio della città, sulle sponde del fiume Manzanarre, nel bel mezzo di uno dei quartieri più popolari della capitale.

Rinnovato nel 2005, è uno dei simboli della nuova Madrid, dal punto di vista architettonico, ma soprattutto dal punto di vista socio-culturale. Ogni fine settimana Matadero Madrid è il luogo di ritrovo della ‘bella gente’ ma anche delle famiglie o degli abitanti del quartiere.

Questo centro di creazione contemporanea è formato da un insieme di padiglioni in stile neomudejar costruito all’inizio del XX secolo da Luis Bellido. Gli interventi del 2005 hanno mantenuto espressamente le impronte del passato, per rafforzare il carattere sperimentale delle nuove istituzioni che ospita il centro. Ognuno dei padiglioni è stato rinnovato cercando di raggiungere l’equilibrio tra il massimo rispetto dello spazio e una dotazione specifica, tramite l’uso di materiali industriali, che permetta svolgere le nuove attività previste.

Gli artefici del cambio sono stati diversi studi di architettura che hanno dotato di personalità propria l’interno di ogni padiglione. A dimostrare il successo del lavoro ben fatto vi sono i numerosi premi ricevuti: il Mies van der Rohe all’ architettura emergente, il FAD 2012 o i COAM 2012, 2013y 2014 e la categoria di finalista all’European Award for Architectural Heritage Intervention.

 

Con più di 65.000 metri quadri, Matadero Madrid è un grande laboratorio di creazione contemporanea e interdisciplinare vincolato a Madrid, uno spazio di scambio di idee sulla cultura e i valori della società contemporanea, una piccola città dedicata alle arti, in tutte le sue accezioni.

Se sei un amante della lettura, devi assolutamente passeggiare per La Casa del lettore.

Per conoscere le nuove pratiche artistiche, devi visitare Abierto X Obras, una vecchia cella frigorifera convertita in una zona per lo sviluppo delle attuali tendenze artistiche.

La Centrale di design, situata nel Magazzino 17 C, si occupa di promuovere e diffondere il design, con il sostegno del Comune di Madrid e di DIMAD (Associazione Designer Madrid). Tra gli eventi più popolari che hanno avuto luogo in questo spazio, troviamo il Mercado central de diseño, che in qualche edizione ha allietato gli assistenti con dei food trucks.

Cineteca è la prima e unica sala del paese dedicata quasi esclusivamente al cinema-documentario, infatti qui si celebra DocumentaMadrid e altri festival dedicati a questo genere.

Il Magazzino del Español, gestito e organizzato dal Teatro Español,  consta di tre aree, un bar-teatro, un grande spazio scenico e una zona dedicata alla formazione. Oltre a spettacoli teatrali,  questo luogo ospita dibattiti, riflessioni e proiezioni di nuove pellicole.

Il Magazzino della Musica è un vero e proprio tempio dedicato alla musica, con studi di registrazione, sale prove e persino un piccolo palco per concerti. Il progetto ha ricevuto una menzione speciale nei premi europei di architettura 2013.

Intermediae è un’iniziativa dell’Area delle Arti del Comune di Madrid, che offre alla città uno spazio per la produzione di arte contemporanea, capace di fungere da catalizzatore tra artisti e cittadini, con l’obiettivo di presentare forme alternative di espressione, creazione artistica e pensiero.

Matadero Madrid accoglie inoltre, esposizioni; workshops di tutti i tipi e per tutte le età; il bar Cantina, ideale in estate, per il suo patio all’aria aperta (ti consiglio di provare la pizza croccante); e una lunga serie di festival e eventi: Festeen, Festibal con B de bici, Bicycle Film Festival, MatMad Festival, Mercado de productores, etc.

Matadero Madrid è anche un’ottima opzione per trascorrere le notti d’estate all’aria aperta, a uno dei tavoli del bar del Magazzino del Español o nelle feste che si celebrano tutti i fine settimana d’agosto. Le feste speciali e poco tradizionali de La Paloma (15 agosto) e di San Isidro (15 maggio) sono da non perdere.

Tags: , , , , , ,
 
Top