Morena Morante Morena Morante

Madrid bike friendly

Categoria: Sport ottobre 14, 2015

Non bisogna andare ad Amsterdam per fare turismo in una città bike friendly. Negli ultimi anni a Madrid sono sorti caffetterie, negozi, eventi e iniziative rivolti al ciclista urbano e sportivo. Ti racconto qualche tip per vivere questa città come un autentico bike lover.   

La ‘regina’ di tutte le iniziative è il servizio pubblico di noleggio di biciclette elettriche, BiciMAD, che consente di spostarsi da un posto all’altro, facendo attività fisica in modo comodo, veloce e sostenibile.

Oltre 1.500 biciclette elettriche che si possono ritirare in più di 120 stazioni sparse nella città (Puerta del Sol, La Latina, Palacio Real, Mercato di San Miguel, Prado, Plaza de la Independencia, etc.) compogono questo servizio. Inoltre, possiamo sapere in tempo reale se ci sono delle biciclette disponibili nel punto più vicino, consultando l’applicazione BiciMAD sui nostri smartphones o  sui touch screen delle stazioni. È necessario registrarsi, in seguito ti verrà fornita una tessera da 1, 3 o 5 giorni e potrai effettuare la fatturazione al termine del periodo selezionato, in base al  servizio utilizzato. Per ritirare la bicicletta, la base deve avere la luce verde; per restituirla, la base deve avere la luce rossa; se è blu significa che la bici è stata prenotata da un altro utente.

Una volta noleggiata la tua bici, bisogna decidere dove andare. Che ne dici di gironzolare per Madrid Río, perdendoti tra le varie aree di questo bellissimo parco, senza una meta fissa? È una delle migliori opzioni per conoscere questo luogo di interesse turistico della nuova Madrid.

Se preferisci fare un’escursione in bici organizzata, ti consiglio di dare uno sguardo alla web di Mobeo, che organizza  dei Bici picnics (da mercoledì a domenica dalle 10 alle 22). Si tratta di passeggiate in bici della durata di 3 ore. Dopo aver prenotato questo servicio, ti forniranno tutto il necessario  per fare il picnic. Inoltre, puoi contrattare una guida turistica, per conoscere meglio la storia del fiume Manzanarre e dei suoi segreti più reconditi.

Se vuoi portare con te un souvenir bike friendly, ti consiglio di visitare il negozio Slowroom, che dispone di ogni tipo di accessorio per ciclisti urbani: polo, impermeabili, felpe con tasche strategiche, caschi, lucchetti, le scarpe della firma londinese Quoc Pham o gli zaini Chrome (adatti per macchine fotografiche). Slowroom si ispira alla filosofía slow life, infatti è specializzato anche in articoli per bikers, sostenibili e di materiali riciclati.

Se vuoi far coincidere la tua visita a Madrid con i grandi eventi dedicati alla bici, ti segnalo la fiera Unibike a IFEMA, FestiBal con B de Bici e Bicycle Film Festival a Matadero Madrid e Pedaleando al pasado, che ha luogo durante la Settimana Europea della Mobilità ed è organizzato dai musei Cerralbo, Arti Decorative e Lázaro Galdiano, il Comune di Madrid e Tweed Ride Madrid.

Se vuoi bere un buon caffè e vuoi farlo in un luogo bike friendly, ti raccomando di entrare a Toma café, uno dei primi a dire basta al caffè cattivo a Madrid. La bici è parte integrante della decorazione e del concetto di questo locale. Si muovono in bici molti dei suoi clienti, così come i proprietari, Patricia Alda e Santi Rigoni. Toma Café si trova in uno dei quartieri di moda della città, Malasaña, offre un espresso e un cappuccino – anche take away – eccellenti e degli ottimi dolci.

Bike friendly (puoi parcheggiare la tua bici dentro e puoi gonfiare le sue ruote), situato a Malasaña e rinomato per il suo caffé è anche La Bicicleta Cycling Café. Qui il caffè viene tostato da un esperto maestro in modo completamente artigianale. Prova il chai latte con cannella (puoi scegliere tra latte fresco intero o scemato o tra latte vegetale, di soia, avena o riso).

Infine, se vuoi conoscere i dintorni di Madrid e vuoi farlo in bici, ti consiglio di leggere questo post sulle escursioni per amanti dello sport e della natura, dove parlo anche di alcune proposte per bike lovers.

Tags: , , ,