Bloggin Madrid

Gli imperdibili di gennaio

Categoria: Arte e cultura, Mangiare e bere, Sport gennaio 2, 2017

A gennaio Madrid lascia alle spalle l’esteso programma dell’agenda natalizia e riprende la consueta attività culturale, ricca di eventi, musica, danza, musical, flamenco, arte…

 

Il primo mese del calendario è sinonimo di Fitur, la Fiera del Turismo di Madrid che riunisce attorno a sè gli esperti del mercato a livello mondiale, e che dovresti visitare se stai progettando un viaggio all’estero, infatti da un pò di anni a questa parte questa feria offre promozioni interessanti per il pubblico generale.

Un altro degli eventi che segna l’inizio dell’anno è la XV Edizione del Vertice Internazionale Madrid Fusión, che prevede la partecipazione di celebri chef nazionali e stranieri (più di 100 provenienti da 15 paesi). In questa nuova edizione il paese ospite sarà l’Argentina, un melting pot di culture che si rifletterà anche nella sua gastronomia. L’evento sarà nuovamente diviso in due Congressi in cui verranno discussi i futuri percorsi dell’alta cucina: l’ambiente, l’efficienza energetica, le relazioni umane, la psicologia applicata, l’integrazione sociale, l’uberizzazione, le nuove tecnologie e il riciclaggio. Oltre 70 dimostrazioni tecniche, laboratori formativi, concorsi, aste e premi compongono questo goloso festival.

 

Parallelamente a Madrid Fusión si svolge Gastrofestival, un festival che propone un’eccezionale varietà di attività per gustare il cibo e godersi il suo rapporto con l’arte (cinema, musica, moda, teatro), attraverso la collaborazione di ristoranti, bar, mercati, negozi, librerie, musei, luoghi di interesse culturale e chef. Il centro culturale Conde Duque e i mercati comunali sono solo alcuni dei punti cardinali di questo percorso attraverso innovazioni gastronomiche, proposte biologiche e sane o enologiche.

Quest’anno ritorna anche Gastroletras, che combina una ricca agenda culturale con un percorso gastronomico per il Barrio de las Letras. Bar, ristoranti, gallerie d’arte, librerie e artisti locali partecipano a diverse attività relazionate con la poesia. Potremo degustare tapas tematiche, assistere a esibizioni musicali e teatrali, vedere esposizioni, partecipare a diverse visite guidate e concorsi e vi saranno molte attività per i più piccini.

Tra gli eventi musicali che si celebrano a gennaio, bisogna menzionare l’Atlantic Sons Festival, che riunisce vari artisti portoghesi come Ana Moura, Rodrigo Leâo, Scott Matthew, Misia e Kátia Guerreiro e cucina lusitana; e Inverfest 2017, il ciclo di concerti d’inverno organizzato dal Teatro Circo Price per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo. La Habitación Roja, Fuel Fandango, Carlos Núñez, Miguel Campello, Elefantes, McEnroe e The New Raemon sono alcuni degli artisti confermati dell’edizione di quest’anno.

Il concerto da non perdere a gennaio è quello di Charles Aznavour o l’“ambasciatore della musica francese”. L’attore, cantante e compositore di origini armene ha pubblicato più di 50 album e venduto 100 milioni di copie nel corso della sua lunga carriera.

Agli amanti dell’opera suggerisco di andare a vedere lo spettacolo di Carlos Mena, uno dei controtenori spagnoli più famosi in tutto il mondo, accompagnato sul palco dalla pianista Susana García de Salazar per l’interpretazione delle opere di Britten, Schubert e Iglesias; o Le cinesi, un’opera comica in un atto con musiche di Manuel García e libretto di Pietro Metastasio rivolta a tutte le età. L’opera descrive le differenze tra la libertà delle donne in Europa e alla corte imperiale cinese.

Se vuoi vedere un’esibizione di musica classica sui generis, in cui si fondono musica classica, teatro, danza, canto e humour, ti consiglio di andare a vedere The Funamviolistas.

Preferisci uno spettacolo di danza classica? Wiener Staatsballett è uno degli imperdibili di questo mese. L’opera narra la storia d’amore tra il corsaro Conrad e Medora, che ha come sfondo la vita di fuorilegge di Conrad e i suoi amici.

Se invece ti piacciono i musical e sei un fan sfegatato di Dirty Dancing ti consiglio di non mancare all’appuntamento con questa storia di ballo ed amore che viene rappresentata sul palcoscenico teatrale, con un adattamento che possiede tutta la forza e l’intensità del film originale.

Per gli appassionati di flamenco l’agenda culturale madrilena del mese di gennaio prevede TR3S Flamenco, uno spettacolo di cante e baile di circa 90 minuti, in cui i fratelli Fernández Montoya offrono un sentito tributo artistico al nonno, Antonio Montoya Flores, “Farruco”; e Íntimo, l’ultima creazione scenica del bailaor e coreografo andaluso Rafael Amargo, un’opera il cui filo conduttore è la musica e che prevede un mix di stili di flamenco e danza contemporanea.

A gennaio terminano inoltre molte mostre della scorsa stagione che vale la pena contemplare, come Renoir. Intimità, la grande retrospettiva sull’artista impressionista con opere mai viste in Spagna al Thyssen; Ascoltare con gli occhi. Arte sonora in Spagna (1961-2016) alla Fondazione Juan March; 16 personaggi stupefacenti… e Miguel de Cervantes, il viaggio nella vita letteraria del famoso scrittore attraverso numerose illustrazioni al Museo della Biblioteca Nazionale; I fauves. La passione per il colore, la prima grande mostra in Spagna dedicata al fauvismo alla Fondazione Mapfre, Sala Recoletos; The art of the brick: DC Super Heroes, in cui diverse sculture di Lego su larga scala ricreano i popolari personaggi di DC Comics, al Fernán Gómez Centro Cultural de la Villa; Robert Doisneau. La bellezza del quotidiano, la retrospettiva del celebre fotografo francese alla Fondazione Canal de Isabel II; Hitchcock, oltre la suspense, il viaggio attraverso il processo creativo del grande cineasta inglese nella sede della Fondazione Telefónica; e Bruce Davidson, uno sguardo umanista attraverso l’obiettivo dell’artista nordamericano alla Fondazione Mapfre, Sala Bárbara de Braganza.

 

A gennaio tornano anche gli appuntamenti con il calcio. Queste sono le partite da vedere, se vuoi approfittare del tuo viaggio a Madrid per osservare i grandi della Liga: Real Madrid – Siviglia FC (Andata degli Ottavi di finale. Copa del Rey – Stadio Santiago Bernabéu. 4 gennaio); Real Madrid – Granada CF (Stadio Santiago Bernabéu. 7 gennaio); Atlético de Madrid – UD Las Palmas (Ritorno degli Ottavi di finale. Copa del Rey – Stadio Vicente Calderón. 10 gennaio); Atlético de Madrid – Real Betis (Stadio Vicente Calderón. 14 gennaio); Real Madrid – Málaga (Stadio Santiago Bernabéu. 21 gennaio); e Real Madrid – Real Sociedad (Stadio Santiago Bernabéu. 29 gennaio).

 

Tags: , , ,
 
Top