Morena Morante Morena Morante

Più di 20 idee per ricevere l’anno nuovo

Categoria: Divertimento, Mangiare e bere dicembre 15, 2016

Platea

Platea

Teatro, flamenco e tanta buona gastronomia. Sono gli ingredienti del Capodanno di Madrid, se hai optato per non festeggiarlo in piazza, a Sol.

Se hai voglia di dare il benvenuto all’anno nuovo nel bel mezzo della savana africana, il musical Il re Leone è il tuo appuntamento da non perdere. Rinomati talenti musicali (Elton John, Time Rice, Lebo M e Hans Zimmer) e teatrali (Julie Taymor) a livello mondiale si sono uniti per creare questa opera, fondendo sofisticate discipline delle arti sceniche africane, occidentali e asiatiche. Il Teatro Lope de Vega ospita questa produzione che si rappresenta solamente a Madrid, da ottobre 2011. Il musical presenta un cast multiculturale composto da più di 50 attori di differenti paesi che, insieme alla musica, alla danza, ai riti e ai sorprendenti scenari, creano un effetto magico nel teatro, reso ancora più speciale dai festeggiamenti del Capodanno, in cui non mancherá l’uva della fortuna.

Da un classico del cinema d’animazione a un classico della commedia romantica: Dirty Dancing. Questo musical trasferisce la storia di ballo ed amore tra ‘Baby’ e Johnny sul palcoscenico teatrale, con un adattamento che possiede tutta la forza e l’intensità del film originale. Chi di voi non ha ballato almeno una volta ‘The time of my life’? Di sicuro è un’ottima opzione per iniziare l’anno nuovo con l’energia giusta.

Se preferisci festeggiare la notte più lunga dell’anno con un’altra colonna sonora, puoi prenotare un tavolo in uno dei tablaos flamenco della città. Quasi tutti offrono cena, spettacolo e open bar e i prezzi oscillano tra i 100 e i 300 euro. Corral de la Morería, Torres Bermejas, Café de Chinitas, Las Tablas e Villa Rosa sono i luoghi di riferimento per vedere un buon spettacolo di flamenco.

Per celebrare il Capodanno in un modo un pò pù tradizionale, con cenone, champagne, cotillon e uva della fortuna, vari hotel e ristoranti della capitale spagnola hanno creato diversi menù.

Gli Hotel della catena Vincci, il Soma, il Soho e il Capitol, tutti 4 stelle, propongono menù sui 100 euro, in cui non mancano opzioni per i vegetariani, i celiaci o per i più piccini (45 euro).

Il ristorante latinoamericano La Candelita ci invita ad assaggiare uno dei piatti tipici della cucina venezolana, las hallacas, le protagoniste di un menú, anch’esso sui 100 euro, appetitoso e abbastanza completo.

La Jefa Home Bar ci propone un viaggio tra l’Asia e le Ande, con un menù speciale creato dal chef Jaime Sánchez (100 euros).

La Capilla de la bolsa ha optato invece per un menù a base di pesce che include anche un filetto Valle del Elsa DOC. La ciliegina sulla torta sarà l’esibizione di vari cantanti d’opera durante tutta la cena.

Anche Tatel, uno dei locali di moda del momento, aprirà le sue porte per celebrare una delle notti più speciali dell’anno. Tra i protagonisti del suo succulento menù (210 euro) troviamo piatti prelibati come ostriche o Jamón Ibérico.

Il nuovo ristorante Florida Park del Retiro, aperto da pochissimi mesi, ha elaborato due menú, uno a 225 euro e uno a 90 euro, che si serve nella zona del Padiglione. In entrambi vi saranno ostriche, lenticchie, tartare di Wagyu, zuppe, pesce, carne, torroni, etc.

Ostriche, caviale e elaborati piatti di pesce e di carne sono alcune delle proposte dell’Hotel Villa Magna per dare il benvenuto all’anno nuovo. Inoltre questo stabilimento offre la possibilità di alloggiare in una camera Deluxe, con champagne, dolci tipici natalizi, colazione Gourmet Buffet (con possibilità di servizio in camera) e check out alle ore 16.

Se ti piace la cucina indiana, ti consiglio di prenotare il cenone di Capodanno da Benares Madrid, uno dei migliori della capitale, per conoscere il lato più sofisticato di questo tipo di gastronomia (180 euro).

Se vuoi cenare in piena Plaza Mayor, al lato del classico mercatino di Natale, puoi prenotare un tavolo a Los Galayos, un ristorante con 121 anni di storia, 121 anni dedicati alla gastronomia castigliana (130 euro).

 

Platea ci riceve con un’atmosfera cabarettista e ci propone un viaggio con il palato attraverso i cinque continenti, in cui non mancano i piatti tipici spagnoli di queste feste con un tocco fusion, come insalata di capesante, papaya verde e teneri germogli con vinaigrette di cocco e yuzu; mero arrosto a bassa temperatura con verdure invernali saltate e suquet di gamberoni; e cappone ripieno di frutta secca con salsa di miso e chutney di mango. E dopo mezzanotte saliranno sul palco di Platea musicisti, ballerini e dj di tutto il mondo.

Il Gran Melià Palacio de los Duques ci invita invece a una cena d’epoca, una specie di viaggio nel tempo dal 1965 al 2017 (375 euro). Inoltre Il ristorante Dos Cielos offre un menù degustazione, sempre d’epoca, a 315 euro.

E se dicessi addio al 2016 contemplando i tetti di Malasaña o le cupule più emblematiche della Madrid de los Austrias? Il ristorante Nice To Meet You, ubicato al 14º piano del Dear Hotel, è un’ottima opzione per poterlo fare.

Un’altra delle terrazze d’inverno in cui puoi celebrare il Capodanno in grande stile è quella dell’Hotel The Principal Madrid. Il menù  (180 euro con vini, 200 con due drink), elaborato dal chef 2 Stelle Michelin Ramón Freixa, prevede rana pescatrice arrosto e lingotto di foie gras, tra gli altri piatti.

 

Se il tuo budget è un pò più limitato puoi optare per cenare in uno dei locali della catena The Knife, specializzata in cucina argentina. Il menù per adulti costa 79.90 euro e quello per bambini 20. Allo scoccare della mezzanotte ci saranno cotillon e dj set.

Buon 2017!

P.S. = Se vuoi fare la prima colazione dell’anno alla madrilena, dirigiti alla Chocolatería San Ginés e chiedi una cioccolata con churros.

 

 

Tags: , , , ,