Morena Morante Morena Morante

Gli imperdibili di maggio

Categoria: Arte e cultura, Divertimento, Sport maggio 5, 2016

Maggio è il mese di San Isidro, la Feria del Libro, DocumentaMadrid, della visita di Bruce Springsteen a Madrid e di alcuni interpreti della musica italiana (Max Gazzè, Il Divo, Marco Mengoni) e delle partite decisive della lega BBVA e della Copa del Rey. Ti racconto tutto quello che non devi perderti in questo post.

Eventi

Maggio è il mese di una delle feste patronali più importanti di Madrid: San Isidro Labrador  (11-15 maggio). La Latina, i giardini de Las Vistillas e La Pradera de San Isidro sono i centri nevralgici di questo evento in cui non mancano concerti, cibi tipici e costumi tradizionali.

In questo mese tornano anche MadrEAT, il street food market di Casa de Campo e il Mercato del Design (Matadero Madrid 7-8 maggio). Inoltre, il 28 e il 29 di maggio nel Conde Duque si celebra Lost and Found Market, il flea market più famoso di Barcellona.

Il 27 e il 28, nei pressi del quartiere di Malasaña, ha luogo GetMAD! Festival, un festival a cui partecipano oltre 30 artisti.

A fine maggio il Parco del Retiro accoglie un altro degli appuntamenti simbolo della primavera madrilena, la Feria del libro di Madrid. E lo stesso fine settimana a Matadero Madrid e alla Casa del Lector si svolge Poetas, una feria a cui assistono 50 case editrici nazionali e internazionali dei circuiti alternativi, in cui vi saranno anche concerti, performances e attività per i più piccoli.

Teatro

Se hai voglia di ascoltare alcune delle composizioni di musica classica più note della storia in una veste poco abituale, ti consiglio di andare a vedere Pagagnini (Teatro Alfil 3-4 maggio), uno spettacolo prodotto dalla compagnia umoristica Yllana e dal famoso violinista Ara Malikian. In questa occasione, Thomas Potiron sostituisce il solista di origini libanesi.

Il 15 maggio è la data limite per assistere al musical Sister act.

Nell’ambito del Festival Una mirada diferente, puoi vedere la produzione italiana Sex and disabled people, scritto e protagonizzato da Alessandra Sarchi e Barbara Garlaschelli (Teatro Valle-Inclán 22 maggio).

Se ti piace la Fura del Baus, non puoi perderti Amore stregone il fuoco e la parola (Teatros del Canal 6-8 maggio). La compagnia prende spunto da una delle opere più importanti di Manuel de Falla per creare uno spettacolo in cui intervengono fisicamente l’acqua e il fuoco, che si combinano con la forza fisica dei movimenti corporei e con la parola scritta.

Sempre a Teatros del Canal (26-28 maggio), con degli appariscenti costumi orientali e la tipica mimica cinese, Wu Hsing-Kuo interpreta i dieci personaggi che fanno parte di King Lear, uno spettacolo suddiviso in tre atti che ricrea la famosa opera di William Shakespeare con un’influenza del teatro cinese e la rappresentazione di un unico attore.

Danza

L’Italia sarà presente anche al Teatro Nuevo Apolo (10-15 maggio) con Carmen & Bolero, il nuovo spettacolo di danza creato dall’affermato Balletto di Milano, un’esibizione suddivisa in due parti in cui la compagnia interpreta il capolavoro di Georges Bizet e la composizione sinfonica di Maurice Ravel.

Il regista Robert Wilson e il ballerino Mikhail Baryshnikov si sono uniti per produrre una nuova opera basata sui famosi diari del ballerino e coreografo russo Vaslav Nijinsky: Letter to a man (Teatros del Canal 12-15 maggio). Come di consueto, l’opera di Wilson presenta movimento, testo, luci, scenografia e musica perfettamente suddivisi nella stessa creazione.

Dal 19 al 21 maggio, sempre a Teatros del Canal e nell’ambito del Festival de Otoño a Primavera, il regista francese Aurélien Bory presenta Plexus, un sorprendente show interpretato dalla ballerina giapponese Kaori Ito che fonde danza, teatro e circo.

Opera

Dal 10 al 29 di maggio al Fernán Gómez Centro Cultural de la Villa, Ópera Cómica de Madrid e Concerto XXI Nvivo presentano la coproduzione Un brindis por la zarzuela , una divertente commedia che si sviluppa attraverso grandi canzoni del genere chico.

Dal 24 maggio al 17 giugno, il Teatro Real ospita Mosè e Aronne, un’opera in tre atti realizzata dal compositore austriaco Arnold Schönberg, che viene rappresentata per la prima volta a Madrid, che si basa sul libro dell’Esodo della Bibbia e in cui si contrappongono la fede e la ragione umana.

Circo

Tra gli spettacoli in programma al Teatro Circo Price, ti segnalo: Scratch (13-15 maggio), uno show ricco di humour che prevede sorprendenti acrobazie, salti incredibili e grandi esibizioni di clown; Mobil (20-22 maggio) un’opera di circo-teatro che si sviluppa su una visione creativa di come ottenere ciò che si desidera; e Opera per asciugacapelli Blizzard Company (27-29 maggio), uno spettacolo che, attraverso oggetti insignificanti, inverte le leggi scientifiche a favore del circo.

Flamenco

A Madrid troverai sempre qualche produzione di flamenco interessante. Questo mese puoi assistere a Amore stregone, uno spettacolo di cante adattato all’opera interprertato da Estrella Morente (Auditorio Nacional de Música 11 maggio) e l’Orchestra Sinfonica della UCAM, che offrono un omaggio al compositore Manuel de Falla.

Inoltre dal 2 giugno all’1 luglio al Fernán Gómez  Centro Cultural de la Villa si svolge Flamenco Madrid 2016, la II edizione di un concorso che intende creare uno spazio in cui gli artisti di flamenco possano sviluppare e far conoscere le loro nuove opere nell’ambito di un completo programma collegato a questa arte.

Musica

A maggio sono tantissimi gli appuntamenti con i grandi della musica internazionale e con alcuni interpreti della musica italiana.

Il Ciclo 1906 Jazz continua a riproporre i grandi momenti del miglior jazz con esibizioni dal vivo (fino al 2 giugno). Tra i concerti in programma, ti consiglio quello di 2cellos (Nuevo Teatro Apolo 19 maggio), del duo sloveno-croato che ha superato le frontiere con il suo stile di differenti generi della musica classica e che calcherà per la prima volta i palcoscenici spagnoli.

Il 5 e il 6 maggio sarà la volta dei Muse (Barclaycard Center), che si esibirà in un palcoscenico che permetterà ai fan di avere una visione a 360 gradi del concerto.

Sempre il 5 maggio (Teatro Barceló) Max Gazzè cercherà di ripetere il fortunato tour di due anni fa realizzato insieme a Daniele Silvestri e Niccolò Fabi.  Il primo single della sua nuova produzione, La vita com’è, è già diventato un successo, con più di 15 milioni di visite su YouTube.

Un altro artista italiano, Marco Mengoni sale sul palcoscenico del Teatro Barceló (25 maggio) per presentare Liberando palabras nel suo tour #MENGONILIVE2016.

Il trio italiano più famoso del momento, Il Volo, presenta al Palacio Municipal de Congresos (21 maggio) il suo ultimo album, che contiene il brano con cui ha partecipato alla scorsa edizione di Eurovisione e in cui ha ottenuto il terzo posto.

Il 14 maggio, l’Auditorio Nacional de Música ospita Vive la zarzuela, l’ultimo concerto della stagione del Grupo Concertante Talía, che si svolge in occasione dei venti anni dalla sua fondazione.

Sempre all’Auditorio Nacional de Música (11 maggio), l’insieme del Plural Ensemble presenta un nuovo spettacolo del ciclo di concerti della Fundación BBVA in cui si offrono opere dei due autori Gustav Mahler e György Kurtág, con la direzione di Fabián Panisello.

La carismatica artista conosciuta con il nome d’arte La Shica, offre un’esibizione dal vivo in cui riproporrà i suoi migliori brani, compresi quelli del suo ultimo album (Café Berlin 6-7 maggio).

Il 21 maggio Bruce Springsteen e la E Street Band visitano lo Stadio Santiago Bernabéu (biglietti esauriti), nell’ambito del tour internazionale The River Tour.

La mezzosoprano statunitense Joyce DiDonato, ritenuta una delle voci più importanti della sua generazione, sostenitrice del repertorio barocco e belcantista, che si è esibita nei principali auditorium e teatri di tutto il mondo, fa tappa a Madrid il 30 maggio (Teatro de la Zarzuela).

Dopo 12 anni, Paul McCartney torna in Spagna per offrire un unico concerto a Madrid che, secondo le previsioni, sarà uno spettacolo musicale straordinario (Stadio Vicente Calderón 2 giugno).

Cinema

Fino all’8 maggio, Matadero Madrid Cineteca ospita la tredicesima edizione di DocumentaMadrid, un concorso dedicato in esclusiva al “cinema reale”. Tra le proiezioni da non perdere, ti segnalo l’anteprima assoluta in Spagna dell’ultimo lavoro di Michael Moore, Where to invade next (E ora chi invadiamo?), il particolare viaggio del polemico regista attraverso l’Europa con l’intenzione di “invadere” altri paesi in cui trovare soluzioni differenti a fondamentali temi sociali, come l’economia, la sanità o la parità dei diritti, che si possano applicare ai problemi interni degli Stati Uniti.

Sempre la Cineteca de Matadero Madrid accoglie la prima edizione del Madrid Surf Film Festival (27-29 maggio), un autentico omaggio all’oceano, al surf e a tutto ciò che significano. Il festival comprende proiezioni di documentari, esposizioni fotografiche, conferenze, tavole rotonde e attività sportive.

Se sei un appassionato del cinema fantasy, horror e di fantascienza, ti consiglio di non perderti Nocturna (23-29 maggio), che riunisce le principali novità del genere, con un vasto programma di proiezioni e invitati d’eccezione.

Arte

Tra le esposizioni che terminano in questo mese, ti raccomando di andare a vedere: Cleopatra e l’incanto d’Egitto, che riunisce oltre 400 reperti originali appartenenti all’universo della grande regina d’Egitto (Centro de Exposiciones Arte Canal fino all’8 maggio); 20 años Ikea, una passeggiata tra il presente, il passato e il futuro di Ikea nelle nostre case (COAM fino al 12 maggio);  Miguel de Cervantes: de la vida al mito (1616-2016), un omaggio al grande scrittore spagnolo nel IV Centenario della sua morte (Biblioteca nazionale – Sala Recoletos fino al 29 maggio); e Miró e l’oggetto, un’esposizione monografica che mette in evidenza la figura di Joan Miró e la sua sfida alla pittura convenzionale (CaixaForum Madrid fino al 22 maggio).

E tra quelle che aprono le porte, ti suggerisco El cohete y el abismo. Damián Ortega, un’installazione dell’artista messicano sulle trasformazioni della quotidianità (Palazzo di Vetro 5 maggio-2 ottobre); e Il Bosco l’esposizione del centenario, che mostra 65 opere provenienti dalla collezione del Prado insieme ad altre di importanti musei di tutto il mondo, per conoscere più a fondo questo grande artista (Museo del Prado 31 maggio-11 settembre).

Sport

L’agenda sportiva di maggio è ricca di avvenimenti. Fino all’8 maggio si svolge Mutua Madrid Open  (Madrid Caja Mágica), Il torneo che appartiene all’élite mondiale dei tornei di tennis e che è stato inserito nel circuito Masters 1000 dell’ATP maschile e nella Premiere Mandatory della WTA femminile, secondo per importanza solamente ai tornei del Grande Slam. Inoltre è uno dei pochi open del mondo in cui si disputano sia il tabellone femminile che quello maschile.

Dal 13 al 15 maggio al Padiglione Polisportivo del Club de Campo Villa di Madrid ha luogo la XXXV Coppa del mondo di Sciabola Maschile individuale e a squadre.

Sempre il Club de Campo Villa de Madrid sará sede del 106 Concurso de Saltos Internacional de Madrid 2016, che forma parte del Longines Global Champions Tour, il circuito ippico internazionale più prestigioso del mondo (19-22 maggio).

Il 15 maggio, il Palazzo Vistalegre Arena ospita il Trofeo Internazionale di Karate Villa de Madrid, il più antico e importante tra quelli che si svolgono in Spagna e che prevede la presenza, nella categoria a squadre, delle selezioni nazionali di Giappone, Egitto, Ecuador e Spagna.

Il 22 maggio al Barclaycard Center The Original Harlem Globetrotters visitano Madrid nell’ambito del tour mondiale per il loro 90º anniversario, per offrire uno spettacolo di magia, di acrobazie e di abilità con la palla che farà felici gli appassionati di basket.

Ai runner consiglio la corsa di beneficenza in occasione della celebrazione della Giornata Mondiale contro la Sclerosi Multipla (Casa de Campo. 28 maggio).

Infine, queste sono le partite di calcio decisive della lega BBVA e della Copa del Rey:  Real Madrid – Valencia CF (Stadio Santiago Bernabéu 8 maggio); Atlético de Madrid – RC Celta de Vigo (Stadio Vicente Calderón 15 maggio); e la finale di Copa del Rey FC Barcelona – Sevilla FC (Stadio Vicente Calderón 22 maggio).

 

Tags: , , , , , , ,